Malattia di Creutzfeldt-Jakob (morbo della mucca pazza) - Il Karma dell'encefalopatia spongiforme bovina

articolo di Alan Boxall
Traduzione a cura di Matteo Benacchio e Cluadia Becagli


IL COMMENTO SCIENTIFICO

BSE (bovine spongiform encephalopathy) è il progressivo disordine neurologico del bestiame che risulta da un'infezione dovuta a un inusuale e trasmissibile agente chiamato prione (proteina).

Per ragioni che non sono ancora state comprese, la normale proteina del prione cambia in una forma patogena (nociva) che poi danneggia il sistema nervoso del bestiame.
I mass media lo chiamarono morbo della mucca pazza.

Le ricerche indicano che la prima possibile infezione di BSE nelle mucche sia avvenuta durante il 1970 con due casi di BSE identificati poi nel 1986.

La BSE è probabilmente originato dal risultato di dare come nutrimento al bestiame carne e ossa che contenevano BSE infettato generato da un caso spontaneo di BSE o infezione-scrapie prodotta dalle pecore. La Scrapie è una malattia del prione (o un prione infetto) della pecora.

C’è una forte prova e un accordo generale che l’epidemia è stata amplificata e diffusa attraverso l’industria del bestiame del Regno Unito da un’alimentazione resa infetta dai prioni nei pasti di carne e ossa bovine dati ai giovani vitelli.

In seguito si è diffusa attraverso l’uomo come risultato della variante della malattia Creutzfeldt - Jakob (vCJD).

Verso la fine del 1994, un numero di persone, inizia a mostrare i sintomi di malattie neurologiche simili alla CJD, un disordine fatale che avviene naturalmente in una piccola percentuale di persone, sebbene normalmente solo ad età molto avanzata.

Questa nuova forma della malattia sarebbe stata identificata come variante della CJD (vCJD), manifestandosi principalmente in giovani ragazzi a causa dell’assunzione di carne infetta da BSE.

La prima morte certificata da vCJD è avvenuta il 21 maggio 1995, quando il diciannovenne Stephen Churchill morì, nonostante questo il governo del Regno Unito continuò a enfatizzare la sicurezza della carne Inglese e nel Settembre 1995, concluse che c’erano “prove insufficienti” per collegare la BSE al vCJD. Non fu prima del 20 marzo del 1996 che Stephen Dorrell, il Segretario di Stato per la Salute annunciò che il vCJD fosse causato dall’aver ingerito carne infetta dal BSE.

Il Karma Reale del Morbo della Mucca Pazza - Douglas Baker (a cura di Alan Boxall).

Il fragore a riguardo di questa malattia proveniente dalla carne divenne un fattore di stress nella vita di molti Inglesi che si estese anche in altre nazioni.
Naturalmente le persone esoteriche volevano sapere quale fosse il karma dell’epidemia dovuta al BSE. Questo articolo di Douglas Baker, scritto nel 1999 circa,  diventa rilevante al giorno odierno in cui avviene la diffusione del COVID-19 Coronavirus.
Il karma della presente epidemia della Mucca Pazza non riguarda tanto l’azione della malattia sulle vittime. Il numero delle vittime è in termini percentuali molto basso - circa un milione dell’intera popolazione della Terra.

La sofferenza, sebbene orribile, è finita in circa uno o due anni.
La sofferenza sta nell’attesa - tutta l’Inghilterra voleva avere un risultato certo.
Politicamente l’attitudine e le azioni dell’Unione Europea durante la manifestazione del morbo della mucca pazza nel Regno Unito nel 1980 hanno distrutto per sempre l’immagine del “roast beef della vecchia Inghilterra” in Europa e nel mondo intero.

Ad esaltare la gravità di questa crisi è “l’estrema sensibilità degli Europei riguardo al cibo che mangiano”. Molti stati membri dell’Unione Europea (UE) rivendicano grandi tradizioni culinarie. L’importanza di queste tradizioni significa che il cibo viene preso seriamente nella cultura Europea.

Gli scandali riguardanti il cibo sono quindi notizie che disturbano le persone e non deve sorprendere che la diffusione del morbo della mucca pazza abbia avuto effetti drammatici sulla richiesta di carne da parte della UE.

In Gran Bretagna l’attesa intollerabile degli agricoltori e fra il pubblico l’attesa di chiare istruzioni dalle autorità. Nelle famiglie si è creato lo stress riguardo a cosa fare con i bambini e le loro salsicce. Cosa sarebbe stato dei pasti a scuola?
Dovremo diventare vegetariani e se siamo vegetariani dovremmo incoraggiare gli altri a diventarlo?
Il vegetarianismo sarebbe stato pericoloso?
Anemia/pelle condizioni di mancanza di vitamine?
Quanto distanti dobbiamo andare -dobbiamo abbandonare tutta la carne?
E poi cosa dobbiamo fare con il Pesce, le uova ed il latte?

Il mio consiglio è di farvi vedere da un dottore per un check up.

Il vegetarianismo è qualche volta non consigliabile alle donne che hanno un ciclo mestruale particolarmente abbondante. Anche nelle donne che fanno lavori pesanti come cameriere, hostess o che stanno crescendo più di un bambino alla volta o che fanno attività dove qualsiasi alta ossigenazione è richiesta, la dieta dovrebbe essere trattata con attenzione.

Il mio consiglio è sempre lo stesso da quarant’anni - diminuire tutti i tipi di carne rossa - agnello manzo e frattaglie. E’ facile essere vegetariano al giorno d’oggi quando solo pochi anni fa non lo era. Il pesce è sicuro, uova e formaggio sono anch’esse a posto.

Il karma per la nazione sta aspettando nell’incertezza. Ma qual’è il karma delle vittime?
Quasi sicuramente si tratta di cannibalismo.

La triste verità è che è stato imposto il cannibalismo agli animali. Abbiamo fatto divorare ai ruminanti e agli erbivori carcasse di carne. Ed oltre a ciò possiamo aggiungere che le carcasse delle pecore erano già infette con la scrapie - una condizione similare al Morbo della Mucca Pazza.

 

IL KARMA DEL CANNIBALISMO


La Papua Nuova Guinea è uno dei paesi al mondo dove non è segreto che nel passato e in realtà fino a non troppo tempo fa è stato praticato il cannibalismo. I popoli originari nei loro riti cucinavano e consumavano parti del corpo dei loro famigliari dopo la loro morte per simbolizzare rispetto e rimpianto-lutto. Siccome il cervello è l’organo raggiunto dal prione infetto, donne e bambini, che consumavano cervelli e viscere, avevano un'altissima probabilità di essere infettati in confronto agli uomini, che preferenzialmente consumava muscoli.

Kuru è un rarissimo, disordine neurovegetativo , incurabile e fatale che era anticamente comune fra i popoli originari della Papua New Guinea. Kuru è una forma trasmissibile di encefalopatia spongiforme (TSE) causata dalla trasmissione anormale di proteine piegate in modo anomalo (proteine prione), le quali portano a sintomi proprio come tremori e perdita della coordinazione derivanti dalla degenerazione nervosa.
Qualcuno ha detto che la maggior parte dei decessi nelle tribù si possono rintracciare nelle infezioni del cervello. Per aggravare ancora la faccenda - la Gran Bretagna ha preso il materiale ghiandolare dal cervello del bestiame per produrre un ormone della crescita e questo ha prodotto la malattia di Creutzfeldt–Jakob. Negli USA lo stesso materiale endocrino era estratto da cadaveri umani. Fortunatamente l’ormone della crescita al giorno d’oggi viene sintetizzato.

SENZA COMMENTO

Lo stress e l’ansia riguardanti la diffusione dell’epidemia COVID-19 CORONAVIRUS ha avuto maggior peso della la pandemia stessa. Depressione, ansietà e stress post-traumatico, sono emersi come sintomo diffuso. Schemi di pensiero negativo, isolamento e solitudine, pensieri catastrofici a riguardo di cosa potrebbe succedere in futuro o meno stanno dominando la vita delle persone.
Ma un fattore più positivo è emerso dal lockdown ovvero le persone stanno avendo sogni vividi e si ricordano di questi.
In accordo con lo psicologo Dr. Rubin Naiman un cambio nella routine può causare un cambiamento nei nostri sogni. Lui dice: “ Più vivida è la vita cosciente, più vividi sono i sogni”

Lo Psicoanalista Robert Bosnak suggerisce che non è necessariamente collegato ad avere sogni più intensi ma più leggeri. Se non si ha realmente un sonno pesante è più probabile che si ricordino i sogni.
Molti di noi non dormono bene al momento per via dello stress relazionato al Coronavirus.

Un sondaggio su 1000 persone ha rivelato che il 22% degli adulti stanno facendo esperienza di un peggioramento del sonno durante la pandemia.

I nostri corpi sono creati per stare svegli durante le situazioni di pericolo e così nelle situazioni stressanti, come una pandemia, potremmo rimanere in alti stati di allerta che interrompono il nostro sonno come sostenuto dal Professore Jennifer Martin all UCLA.

Molte persone stanno facendo esperienza di sogni davvero vividi alla fine della loro fase di sonno appena prima di svegliarsi. Questo perché tutti noi stiamo dormendo di più.
Non avendo nulla da fare, dormiamo per più ore.
I sogni avvengono durante la fase Rem del nostro ciclo di sonno e più fasi Rem abbiamo durante il sonno più sogni avremo.

Con il passare della notte i nostri cicli REM si allungano e finiamo per fare la maggior parte dei nostri sogni durante l’ultimo terzo della notte secondo il dottore Rubin Naiman

La chiave dello stress sta nel fatto che sotto stress diventiamo più sensibili.

Siamo più sensibili all’impatto delle condizioni ambientali esterne e molto più sensibili a quelle interiori - dove sta lo splendore imprigionato.

Nell’antichità l’elite delle terre si rivolgeva all’astrologia durante i periodi di stress.

Non perché questa offrisse più vie di scampo, ma perché offriva un quadro di probabili eventi intorno ai quali materialmente e spiritualmente il genere umano potrebbe creare una risposta adeguata o piena di speranza alla sua situazione di stress.

Gli antichi presentavano i loro problemi alle stelle dove gli dei vivevano. Loro soli potevano ristorare quello che era psicologico e non fisico.

L’origine karmica del Coronavirus è speculativa al momento ma quello che possiamo discernere dal karma del Morbo della Mucca Pazza è che lo stress creato è apparso come il fattore maggiore in questa situazione. Come detto in altro luogo la soluzione allo stress, avviene per la maggior parte attraverso l'avvicinamento al tutto da cui ci siamo staccati o isolati. Il gruppo è l’unità spirituale di base per l’espansione della nostra consapevolezza nella Nuova Era.

RIMEDI PER PREVENIRE LO STRESS


Guardare se ci sono sogni che potrebbero indicarci un approccio a un periodo di stress come camminare scalzi su spine o su terreni accidentati.

Non divenire affamato, arrabbiato in solitudine o stanco mentre sei sotto stress.

Lo stress è inevitabile ma non lasciate che tutti i corpi vengano stressati nello stesso momento.
Ignorate quelli che vi criticano – dite "quello che le altre persone pensano di me non ha niente a che fare con me".

Quando stressati, occupate tutti voi stessi in un soggetto: studio, un buon film o un programma tv, per Douglas Baker era scrivere manoscritti, dovreste essere totalmente assorbiti come se foste in una relazione amorosa o in luna di miele.

Emettere il suono dell'OM per regolarizzare ciò che è irregolare e riportare l’armonia.
L’OM corregge il ritmo scoordinato della nostra psiche.

Invocazioni, preghiere e letture. Usare la voce è come accendere un generatore di corrente.
Le persone da sole, isolate - i Robinson Crusoe del Mondo - dovrebbero sempre esercitare la loro voce il che è un bene per l’apparato respiratorio.
Se si sente la solitudine - leggete a voce alta, recitate qualche poesia elevante.


-------------------------------------------

(versione originale)

The Karma of bovine spongiform encephalopathy / Creutzfeldt Jakob Disease (mad cow disease)

THE SCIENTIFIC COMMENT

BSE (bovine spongiform encephalopathy) is a progressive neurological disorder of cattle that results from infection by an unusual transmissible agent called a prion. For reasons that are not yet understood, the normal prion protein changes into a pathogenic (harmful) form that then damages the central nervous system of cattle. The tabloid media called Mad Cow Disease.
Research indicates that the first probable infections of BSE in cows occurred during the 1970's with two cases of BSE being identified in 1986. BSE possibly originated as a result of feeding cattle meat-and-bone meal that contained BSE-infected products from a spontaneously occurring case of BSE or scrapie-infected sheep products. Scrapie is a prion disease of sheep. There is strong evidence and general agreement that the outbreak was then amplified and spread throughout the United Kingdom cattle industry by feeding rendered, prion-infected, bovine meat-and-bone meal to young calves.
Spread to humans is believed to result in variant Creutzfeldt–Jakob disease (vCJD). In late 1994, a number of people began to show symptoms of a neurological disease similar to CJD, a fatal disorder that occurs naturally in a small percentage of people, though usually only later in life. This new form of the disease would go on to be identified as variant CJD (vCJD), occurring primarily in younger people and caused through eating BSE-infected meat. The first known death from vCJD occurred on 21 May 1995, when the 19-year old Stephen Churchill died although the UK government continued to emphasise the safety of British beef and, in September 1995, concluded that there was 'insufficient evidence' to link BSE and vCJD.  It was not until 20 March 1996 that Stephen Dorrell, the Secretary of State for Health announced that vCJD was caused by eating BSE-infected meat.

THE REAL KARMA OF MAD COW DISEASE
Douglas Baker edited by Alan Boxall

The uproar over diseased beef became a stress factor in the lives of many in Britain which extended out into other countries. Naturally esoteric people wanted to know what the karma of the BSE epidemic was. This article by DB circa 1999 is relevant in the current time due to the global outbreak of COVID-19 CORONAVIRUS.

The karma of the present epidemic of Mad Cow Disease is not so much the action of the disease on the victims. The number of victims is minute – about 1 in a million of Earth’s whole population. The suffering, though horrible, is over in about a year or two. The suffering is in the waiting – all of Britain wanted to know for certain the outcome. Politically the attitude and actions of the European Union as the appearance of mad cow disease in the United Kingdom in the 1980s forever destroyed the image of “the roast beef of Old England” throughout Europe and the world. Magnifying the gravity of this crisis is the “extreme sensitivity of Europeans about the food they eat.” Most European Union (EU) Member States lay claim to great culinary traditions. The importance of such traditions means that food is taken seriously in the European culture. Food scandals, thus, are disturbing news, and it comes as no surprise that concern over the spread of mad cow disease has had a dramatic effect on beef demand in the EU.

Inside Britain the intolerable waiting of the farmers and amongst the public the waiting for clear instruction from the authorities. In families there was the stress of what to do about the children and their sausages.
What about the school meals? Should we become vegetarian – if we are vegetarian should we encourage others to do the same? What bout the dangers of vegetarianism? Anaemia/skin conditions/avitaminosis? How far must we go – must we give up all meat? What about fish, eggs & milk?

My advice is to see your doctor for a check-up. Vegetarianism is sometimes not advisable in women losing excessive blood with their monthly menstrual cycles. Also, women doing hard work like waitresses, air hostesses or raising several children or where any high oxygenation is required should tread carefully.  My advice is the same as it has been for 40 years – drop all red meat – lamb, beef and offal. It’s easier to be vegetarian today when only a few years ago it was not. Fish is safe, eggs, cheese are also alright. The karma for the nation is waiting in uncertainty. But what is the karma of the victims? Almost certainly it is cannibalism. The sad truth is that we imposed cattle cannibalism on animals. We made ruminants; herbivores devour meat carcasses. On top of this the sheep carcasses were already infected with scrapie – a similar condition to Mad Cow Disease.

THE KARMA OF CANNIBALISM


Papua New Guinea is one of the countries in the world where it is no secret cannibalism has been practiced in the past, and up until quite recently.  The Fore people ritualistically cooked and consumed body parts of their family members following their death to symbolize respect and mourning. Because the brain is the organ enriched in the infectious prion, women and children, who consumed brain and viscera, had much higher likelihood of being infected than men, who preferentially consumed muscles.

Kuru is a very rare, incurable and fatal neurodegenerative disorder that was formerly common among the Fore people of Papua New Guinea. Kuru is a form of transmissible spongiform encephalopathy (TSE) caused by the transmission of abnormally folded proteins (prion proteins), which leads to symptoms such as tremors and loss of coordination from neurodegeneration. Some say the massive deaths in the tribe are traced to infections of the brain.

To make matters worse - Britain has been taking the glandular material from cattle brains to produce a growth hormone and this in turn produced Creutzfeldt–Jakob disease. IN the USA the same endocrine material was extracted from human cadavers. Fortunately the growth hormone is now synthesized.


WITHOUT COMMENT

The stress and anxiety regarding the outbreak of COVID-19 CORONAVIRUS pandemic has outweighed the disease itself. Depression, anxiety, and post-traumatic stress disorder have all emerged as widespread symptoms. Negative thought patterns, isolation and loneliness, catastrophic thinking about what might happen in the future or not are dominating many peoples lives.
But a more positive factor has emerged from the lockdown and that is that people are having vivid dreams and remembering them.
According to psychologist Dr. Rubin Naiman a change in routine can cause our dreams to change. He said: “When waking life is more vivid, so is dream life.”
Psychoanalyst Robert Bosnak suggests it’s not necessarily to do with having more intense dreams but sleeping lighter. If you’re not having a really heavy sleep you’re more likely to remember your dreams.
Plenty of us aren’t sleeping well at the moment because of stress related to coronavirus. A survey of 1,000 people revealed 22 per cent of adults were experiencing worse sleep patterns during the pandemic.
Our bodies are created to stay awake during danger and so in a stressful situation, like a pandemic, you may remain on high alert which interrupts your sleep according to Professor Jennifer Martin at UCLA.
A lot of people are experiencing their really vivid dreams at the end of their sleep just before they wake up. This is because we’re all sleeping more.
With nothing to do, we’re all getting more hours of sleep. Dreams happen during our REM cycle of sleep and the more REM sleep you get the more dreams you have. As the night goes on our REM cycles get longer and we end up doing our most of our dreaming during the latter third of the night according to Dr Rubin Naiman.
The key to stress lies in the fact that under stress we become more sensitive. More sensitive to the impacts of the outer environmental conditions and much more sensitive to the inner – where lies the imprisoned splendour.
In ancient days the elite of the lands turned to astrology during stressful times. Not because it offered escape so much, but because it offered a framework of probable events around which materially and spiritually mankind could fashion an adequate or hopeful response to their stressed situation. The ancients presented their problems to the stars where the gods lived. They alone could restore what was psychological and non-physical.
The karmic origin of the Coronavirus is speculative at the moment but what we can discern from the karma of Mad Cow Disease is that the stress created is appears to be the main factor in this situation. As stated elsewhere ‘the resolution of stress, for most is through drawing closer to the whole from which we have become detached or isolated. The group is the basic spiritual unit for expansion of our awareness in the New Age’.

REMEDY FOR PREVENTING STRESS


•    Watch for dreams that may indicate the approach of a stressful period such as walking barefoot on thorns or rough ground.
•    Don’t get hungry, angry lonely or tired while you are under stress.
•    Stress is inevitable but don’t allow all the bodies to be stressed at once.
•    Ignore those who criticised you – say “what other people think of me has nothing to do with me”.
•    When stressed, totally occupy yourself with a subject: Study (yes its difficult), a good movie or tv program, for DB it was writing manuscripts, you must be totally absorbed as though you were in a love affair or honeymoon.
•    Sound OM to regularise the irregular and restore harmony. The OM corrects the rhythm of our off-beat psyche.
•    Invocation, prayer and reading. Using the voice is like switching on a power generator. People on their own, isolated – the Robinson Crusoe’s of the World - should always exercise their voices which is good for the respiratory system. If feeling lonely – read out loud, recite some uplifting poetry.





ARCHIVIO